Newsletter

Appunti e impegni: parliamo di newsletter

pattern-oblo

Chi è iscritto alla nostra newsletter sa che ne inviamo circa una al mese, in cui parliamo dei corsi in arrivo nel mese successivo e diamo qualche anticipazione sui corsi in programmazione per i mesi seguenti.
Di tanto in tanto vi segnaliamo qualche bando in scadenza e qualche articolo interessante (o dei link pazzi con cui impegnare il proprio tempo prezioso, come questo per disegnare delle improbabili parrucche settecentesche).

Ma: è passato un anno dalla prima newsletter e, ora che diventa grandicella, è il momento di darci qualche regola e di spiegarvi meglio cosa vi dovreste aspettare, insomma, di prenderci degli impegni con chi deciderà di rimanere iscritto e con chi deciderà di iscriversi ora.

La frequenza con cui vi scriveremo rimarrà la stessa: una volta al mese, o giù di lì, salvo comunicazioni urgenti, per cui potrà arrivarvi un’e-mail in più, oppure, al contrario, periodi di vacanza in cui magari ve ne arriverà una in meno.

Cosa ci troverete dentro: il cuore rimarranno i nostri corsi, gente, è questo che facciamo. Troverete un calendario del mese successivo e le anticipazioni dei corsi in arrivo.
Ci troverete, ogni volta, un nuovo pattern che potrete utilizzare come meglio credete (compresi gli usi commerciali), anche se ci farebbe piacere se poteste citare la fonte.
E poi ci troverete una segnalazione: una sola, che già sarete bombardati di roba da leggere e da vedere. Un consiglio da parte nostra o da parte dei nostri docenti, non solo articoli da leggere ma anche progetti da seguire, podcast da ascoltare, strumenti utili, rompicapi o cose pazze con cui sprecare il proprio tempo.
Infine, con una tempestività e una costanza maggiore rispetto a come l’abbiamo fatto finora, vi segnaleremo bandi e premi, per i progetti creativi e l’industria culturale, che di volta in volta si apriranno.

Se non siete ancora iscritti
, e le premesse vi sembrano buone, potete lasciare il vostro indirizzo nel campo qui di fianco (o qui sotto, se siete con uno smartphone) oppure andare a questa pagina qui. Potrete sempre cancellarvi in ogni momento.

Poi se vi piacciono le newsletter un po’ pazze, in questo ultimo mese ne sono nate due da seguire: la prima è Basilico di Valentina Aversano, la seconda, se vi piacciono le cose MOLTO pazze, è My Newsletter brings all the boys to the yard di Valentina C.

Infine, uno spoiler: dal prossimo autunno arriverà anche un modulo specifico sulle newsletter, che si aggiungerà a quelli sulla comunicazione già in programma. Sul docente non vi diciamo ancora nulla, ma sappiate che, al solito, il livello di bravura è alto 😉

Lascia un commento