Progettazione culturale

Laboratorio di progettazione culturale

IL LABORATORIO

Il laboratorio di progettazione culturale è un tavolo di sviluppo dove si discute di progettazione culturale, concentrandosi di volta in volta su aspetti specifici come il fundraising e il crowdfunding, lo storytelling e il social media marketing, per capire come si mette su un podcast o una casa editrice digitale; dove acquisire competenze fondamentali per i settori creativi; dove incontrare degli esperti e lavorare con loro, e con il gruppo, su una buona idea iniziale e trasformarla in un progetto in cui gli aspetti creativi siano sostenuti da una solida strategia economica e di promozione.

Ci incontriamo un sabato al mese, chiacchieriamo, ci facciamo venire delle idee, ci lavoriamo su, pranziamo insieme e, se il tempo permette, ce ne stiamo in terrazza a progettare il futuro.

Tutti i moduli si terranno di sabato, dalle 10.30 alle 17, da Open | more than books, in viale Monte Nero 6, a Milano.

In programma ci sono 8 moduli che vanno avanti ogni anno, da ottobre a giugno.

Potete frequentarli tutti, o solo quelli che possono essere più utili al vostro progetto, al vostro lavoro o per quello che volete diventi il vostro lavoro: i moduli del laboratorio sono pensati infatti sia per chi ha un progetto culturale (che sia una casa di produzione, una rivista culturale o un nuovo blog) da sviluppare, sia per chi è interessato ad approfondire solo temi specifici.

Volete regalare uno o più moduli? È facile, scoprite qui come fare.

MODULI

 

  • FUNDRAISING: SCRIVERE UN PROGETTO

    26 novembre 2016

    Il primo modo per “mettere alla prova” un’idea è quello di scriverla: trasformare un’intuizione o un sogno in un progetto strutturato aiuta a capirne i punti di forza e a correggere i punti di debolezza, ad averne una visione strategica e a programmarne il lancio.
    Un progetto ben scritto e un business plan coerente e rigoroso sono utili non solo a definire meglio gli aspetti creativi di un’idea, ma anche nella fase fondamentale di fundraising per gli investimenti iniziali: che sia attraverso un bando o la ricerca di sponsor, vedremo come “confezionare” al meglio una richiesta di fondi.

    COSA SI IMPARA
    le tecniche per un buon pitch; a scrivere testi efficaci, comporre le slide e i materiali di supporto per presentare nel modo migliore il proprio progetto in base al contesto: che sia per un bando o per una campagna di crowdfunding o ancora l’incontro con sponsor e business angels.


    ARGOMENTI
    – industria culturale e creativa: un’introduzione
    – essere imprenditori di sé stessi per strutturare il proprio progetto
    – il progetto: aspetti creativi, legali, finanziari, marketing & promozione, distribuzione (dettaglio)
    – business plan
    – fundraising (panoramica su: sponsor, business angels, crowdfunding…)
    – pitching
    – audience building
    – distribuzione
    – confronto e lavoro sui progetti dei partecipanti

    La docente
    Alessandra Pastore

    Alessandra Pastore

    MAIA workshop

    Alessandra Pastore ha lavorato nella produzione di documentari con la società Fabulafilm. Svolge consulenze sulla struttura legale e finanziaria di produzioni e coproduzioni per società e istituzioni italiane ed estere, sulla presentazione di bandi e iniziative di formazione nel mercato nazionale e internazionale.
    Lavora attivamente con l’Europa dal 2006: è la coordinatrice del programma e del network di MAIA Workshops (Media); è ideatrice e coordinatrice di HERMES (Consiglio d’Europa) per Armenia, Azerbaijan, Georgia, Moldavia e Ucraina; ha coordinato la Turkish-Armenian Cinema Platform; ha collaborato con l’Università di Tbilisi (Georgia) e per EuroEast EU Culture in Armenia e Georgia.

  • EDITORIA DIGITALE

    21 gennaio 2017

    con Valentina Voch, product manager BookRepublic

    1. Editoria cartacea e editoria digitale: attori in campo nella filiera editoriale e produttiva, cambiamenti e innovazioni.
    2. Avviare, promuovere e rendere economicamente sostenibile un progetto editoriale: quali sono le opportunità offerte dal digitale e le potenzialità del mercato.
    Gli aggregatori, le opportunità date dai social media, i pro e i contro dell’autopubblicazione.
    3. Destreggiarsi tra ePub2, ePub3, fixed layout, audiolibro: le forme possibili dell’e-book tra tecnologie e potenzialità. Una panoramica sugli standard attuali e sulla loro storia. Gli strumenti e le abitudini di lettura: ereader, smartphone, tablet.
    Esplorare i diversi formati in casi concreti come: quale formato è più adatto per un fumetto? per un saggio? per una guida di viaggio? Come posso arricchire un libro nella sua versione digitale senza fermarmi alla mera trasposizione? Pro e contro delle app.
    4. L’editoria oltre l’e-book: corporate publishing, big data, realtà aumentata, nuovi modelli di business e condivisione dei contenuti.

    La docente
    Valentina Voch

    Valentina Voch

    product manager, BookRepublic

    Valentina Voch, consulente editoriale specializzata nell’editoria digitale, si occupa per BookRepublic di sviluppo ebook, sperimentazione dei limiti e delle opportunità degli ebook e della compatibilità con i vari ereader/tablet. Collabora anche con diverse case editrici per la creazione di ebook, editing e digitalizzazione del catalogo storico. Per BookRepublic si occupa anche della casa editrice nativa digitale EmmaBooks. Ha collaborato con l’Università commerciale Luigi Bocconi creando ebook sperimentali per sondare le nuove possibilità offerte dal mondo digitale, con attenzione particolare ai device Apple. Ha tenuto corsi per la progettazione degli ebook presso l’Università Cattolica e la Scuola del Libro.

  • CROWDFUNDING

    febbraio 2017

    Cosa si impara: a impostare e portare al successo una campagna di crowdfunding.

    I modi migliori per presentare la propria idea, utilizzando efficacemente anche foto e video; stabilire obiettivi e ricompense; utilizzare gli strumenti di promozione e diffusione: creare una comunità, fare rete e raccontare la propria storia, online e offline.

    A cura di Angelo Rindone, creatore di Produzioni Dal Basso, la prima piattaforma italiana di crowdfunding, ancora oggi uno dei punti di riferimento del reward crowdfunding italiano. Founder e AD di FolkFunding una startup innovativa che si occupa di sviluppare tool e piattaforme di crowd-economy.
    Vai alla scheda »

    • LA PROGETTAZIONE CULTURALE IN EUROPA

      febbraio 2017

      Cosa si impara: quali sono e come funzionano i principali bandi di Europa Creativa.

      Regole e modalità di partecipazione ai bandi a sostegno della cultura e della creatività: attraverso il lavoro, le esercitazioni e l’analisi diretta sulle application, capiremo insieme le regole base per partecipare, con successo, a un bando europeo.
      Argomenti:
      – industria culturale e creativa: un’introduzione
      – pensare il proprio progetto: (panoramica su aspetti creativi, legali, budget/piano finanziario, marketing, distribuzione, swot analisi)
      – fundraising (panoramica su enti pubblici, privati, sponsor, product placement, business angels)
      – panoramica sul programma Horizon 2020 (fondi per progetti formativi/educativi europei)
      – il programma Europa Creativa (Media e Cultura): i bandi disponibili per i progetti cretaivi, le traduzioni e l’audiovisivo, dall’eleggibilità all’application
      – i progetti dei partecipanti: discussione e suggerimenti

      La docente
      Alessandra Pastore

      Alessandra Pastore

      MAIA workshop

      Alessandra Pastore ha lavorato nella produzione di documentari con la società Fabulafilm. Svolge consulenze sulla struttura legale e finanziaria di produzioni e coproduzioni per società e istituzioni italiane ed estere, sulla presentazione di bandi e iniziative di formazione nel mercato nazionale e internazionale.
      Lavora attivamente con l’Europa dal 2006: è la coordinatrice del programma e del network di MAIA Workshops (Media); è ideatrice e coordinatrice di HERMES (Consiglio d’Europa) per Armenia, Azerbaijan, Georgia, Moldavia e Ucraina; ha coordinato la Turkish-Armenian Cinema Platform; ha collaborato con l’Università di Tbilisi (Georgia) e per EuroEast EU Culture in Armenia e Georgia.

    • GLI STRUMENTI DELLA COMUNICAZIONE

      Tre moduli sui vari strumenti a disposizione di chi fa, o vuole fare, comunicazione per mestiere (e per sé!).

      Cosa si impara: a fissare degli obiettivi di comunicazione e a studiare il piano per raggiungerli e infine a analizzare i dati per valutare i risultati; a sfruttare il web per l’audience development, il coinvolgimento dei lettori, la promozione e la distribuzione di un progetto culturale.

      STORYTELLING | marzo 2017
      La narrazione come strumento di comunicazione del proprio progetto e dei suoi valori.
      Viralità, distribuzione e comunicazione: dai canali tradizionali ai media convergenti.
      con Matteo Brambilla (bookrepublic)

      Il docente
      Matteo Brambilla

      Matteo Brambilla

      Bookrepublic

      Attivo da oltre una decina d’anni nell’editoria, quasi sempre a cavallo tra libri e rete, ha partecipato al lancio di Hops Libri, si è occupato di editing e produzione in Tecniche Nuove ed è stato editor per Feltrinelli/Kowalski.

      In Bookrepublic coltiva la relazione con gli editori distribuiti dalla piattaforma, ed è nello staff creativo de Lagenzia.

      SCRITTURA PER IL WEB | aprile 2017
      C’è differenza fra scrittura digitale e scrittura per il buon vecchio supporto cartaceo? Eccome se c’è. Che vogliate gestire meglio il vostro sito o blog oppure acquisire una competenza tecnica da aggiungere al cv, questo corso breve vi spiegherà tutti i trucchi per gestire i contenuti sul web – dall’interazione fra testo e immagine alla gestione base di un CMS passando per alcuni cenni di SEO (come farsi trovare sui motori di ricerca).
      con Giorgio Fontana

      Programma:
      1. Il web e la lettura
      Cos’è il web, come si legge sul web, quali sono le differenze principali fra la scrittura per il formato cartaceo e quella per il formato digitale, perché è importante avere un sito o un blog.
      2. La struttura della pagina web
      Com’è fatta una pagina web, quali sono le principali piattaforme di web publishing, l’importanza dei link.
      3. Il testo sul web
      Entriamo nel vivo: accorgimenti per una scrittura digitale di qualità.
      4. La gestione delle immagini
      Come si usano le immagini e dove trovarle in copyleft.
      5. Lettore ideale e scrittura digitale applicata
      Chi è il vostro lettore ideale? E qualche dritta pratica sull’arte della scrittura digitale.
      6. Il SEO
      Come farsi trovare sul web: l’ottimizzazione per i motori di ricerca.
      7. Cenni di scrittura per le piattaforme social
      Come si scrive per Facebook e Twitter.
      8. Sunto finale e conclusioni

      Il docente
      Giorgio Fontana

      Giorgio Fontana

      scrittore, giornalista

      Giorgio Fontana (Saronno 1981) è scrittore, giornalista freelance e sceneggiatore di fumetti. Per diversi anni ha lavorato come content manager in un’agenzia di software, curando tutti gli aspetti della comunicazione aziendale; ha inoltre insegnato scrittura digitale presso la Scuola Holden.
      Il suo ultimo romanzo è Morte di un uomo felice (Sellerio 2014).

      SOCIAL MEDIA MANAGEMENT | maggio 2017
      Impostare una strategia e creare contenuti adatti ai vari social media, saper gestire le comunità di lettori in rete e creare con loro un rapporto di fiducia.
      Le peculiarità della comunicazione per progetti culturali – come una casa editrice, un blog, una rivista – e piccole attività.
      con Letizia Sechi (RCS libri)

      La docente
      Letizia Sechi

      Letizia Sechi

      RCS Libri

      Letizia Sechi lavora in editoria dal 2008 e dal 2010 ha a che fare con l’editoria digitale. Si è occupata dell’intersezione tra aspetti editoriali e tecnologici sotto vari punti di vista per 40k e Bookrepublic. Dal 2011 al 2013 ha insegnato Editoria Digitale al Master in Professioni e Prodotti dell’Editoria (Pavia); dal 2010 si occupa di formazione riguardo vari temi legati al digitale. Dall’aprile 2013 collabora con Rizzolilibri S.p.A. nel digital marketing per i marchi Rizzoli, BUR, Fabbri Editori e Bompiani. Con Apogeo ha pubblicato Editoria digitale (2010) e Oltre la carta (2011).

    • COS’È UN PODCAST?

      giugno 2017

      Cosa si impara: cos’è e come si realizza un podcast.

      La cassetta degli attrezzi di Querty
      Cosa sono i podcast? Quali sono le differenze tra podcast e radio tradizionale, quali le differenze tra podcast e radio online?
      Se ve lo siete già chiesti, o se non ve lo siete mai chiesti, o se neanche li avete sentiti nominare ma siete curiosi: Querty è pronto a rispondere alle vostre domande e a spiegarvi come funzionano e come si fanno.
      Tra gli argomenti:
      Strumentazione minima: microfoni, mixer, e i principali software per registrare e montare audio
      Creare un programma
      Case history italiani e stranieri
      Costruire un palinsesto
      E poi, per tutti quelli che vogliono mettersi in gioco: prova pratica davanti a un microfono

      A cura di: Querty.
      Querty è il più importante network di podcast italiano. Parla di cultura in tutte le sue forme (cinema, giochi di ruolo, fumetti, musica, fantascienza, videogiochi, notizie belle). Ha vinto il Macchianera Internet Awards 2015 come miglior radio online, e già che c’era ha realizzato la trasmissione radio su web più lunga della storia (più di 56 ore).

    •  

    •  
       

      ISCRIZIONI E COSTI


      La partecipazione al singolo modulo costa 135 euro.

      La quota comprende:
      • l’iscrizione all’associazione Pattern 49
      • la partecipazione al modulo (o ai moduli) scelti
      • il pranzo da Open
      • lo sconto del 15% sui libri segnalati come letture
      • materiali e slide delle lezioni

      Per chi si iscrive a più moduli sono previsti sconti progressivi; i costi dei pacchetti sono:
      • DUE MODULI – 260 euro (130 a modulo)
      • TRE MODULI – 360 euro (120 a modulo)
      • QUATTRO MODULI – 440 euro (110 a modulo)
      • SEI MODULI – 570 euro (95 a modulo)
      • OTTO MODULI – ciclo completo :) – 720 euro (90 a modulo)

      Potete richiedere l’iscrizione compilando questo form:

      MODULO DI PREISCRIZIONE

      Nome e cognome

      email

      moduli scelti
       EDITORIA DIGITALE SCRIVERE UN PROGETTO STORYTELLING SCRIVERE PER IL WEB SOCIAL MEDIA MANAGEMENT PROGETTAZIONE EUROPEA CROWDFUNDING PODCAST

      Note

      Oppure potete inviare una mail a formazione@lotto49.it, indicando i dati anagrafici e i moduli di interesse.

      Si possono valutare insieme percorsi ad hoc in base alla tipologia del progetto e alle esigenze dei partecipanti, integrando alcuni moduli ad affiancamenti o a consulenze anche a distanza.